Landor e Amplifon: insieme per una esperienza di marca rivoluzionaria

News
condividi
Pubblicato il 7 giugno 2016 alle 20:00

Nuova identità di marca, payoff, sound branding e brand voice per un intervento a 360°. Il progetto si propone di cambiare l’approccio alla categoria rispondendo a un mercato in evoluzione che accoglie nuove generazioni di consumatori con esigenze molto diverse rispetto a quelle precedenti.

“Amplifon è stato sicuramente uno dei progetti più interessanti e completi a cui abbiamo lavorato negli ultimi due anni. La sfida che il corporate marketing di Amplifon ha condiviso con noi è stata quella di iniziare un dialogo con i ‘baby boomer’, la prossima generazione di clienti Amplifon e – nello stesso tempo – un importante influenzatore dei clienti attuali” ha affermato Antonio Marazza, Amministratore Delegato di Landor Milano. “Per farlo è stato necessario definire un nuovo posizionamento e una nuova identità di marca, entrambi basati sull’emozione legata al suono."

 Una scelta coraggiosa, che sposta il focus dal problema uditivo al sorprendente beneficio della soluzione, riflettendo la leadership e la natura
innovativa e pionieristica di Amplifon. Un posizionamento che, come testimonia il nuovo payoff – anch’esso realizzato da Landor – ‘Hear, Feel, Live.’ si propone di intervenire positivamente nella vita delle persone, e si riflette con totale coerenza nell’intera esperienza di marca”.
“Per superare l’approccio dualistico “problema/soluzione” proprio della categoria, Landor ha ampliato i perimetri del brand portando il sistema di identità visiva in nuovi ambiti capaci di coinvolgere ed attivare in modo emotivo un target più ampio” spiega Michele Genghi, Design Director di Landor Milano. “Sin dalle prime fasi, l’oggetto principale della nostra esplorazione non è stato solo il marchio ma l’identificazione di un linguaggio di marca articolato e multi-canale, composto non solo da attributi visivi ma anche da elementi sonori e comportamentali, che permettono di mettere in scena una esperienza sinestetica che unisce i media tradizionali e quelli digitali senza soluzione di continuità.” “Nel farlo” – continua Genghi – “è stato definito un nuovo ruolo per la “a” di Amplifon, che ora assume la funzione di elemento generativo che contiene in un solo punto tutta l’identità e che è allo stesso tempo un elemento presente, riconoscibile ma in costante mutamento, in tutti gli ambiti di applicazione del brand. Il sistema di identità si compone inoltre di un sound logo che ha il compito di manifestare la presenza di Amplifon anche attraverso il senso dell’udito, come è ovvio che sia per una marca che vuole restituire tutte le emozioni del suono.

SCARICA DOCUMENTO

Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare

Tipologia: PDF
Dimensione: 0.1 MB
Condividi
pagina 11 di 34
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true