Amplifon a BookCity Milano per l'Ascolto Responsabile

News
condividi
Pubblicato il 17 novembre 2022 alle 12:13
 
  • Un evento all’Istituto Omnicomprensivo Statale Musicale Giuseppe Verdi per sensibilizzare i giovani sull’importanza della prevenzione uditiva a ogni età 
  • Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il 40% dei giovani tra i 12-35 anni nei luoghi di intrattenimento è esposto a livelli di rumore potenzialmente dannosi per l’udito 

Amplifon torna per la seconda volta a BookCity Milano per sensibilizzare i più giovani sull'importanza della prevenzione uditiva e sull'impatto che l'inquinamento acustico ha sulla nostra salute.

In occasione dell’undicesima edizione della manifestazione, la società ha organizzato un evento dedicato agli studenti dell'Istituto Omnicomprensivo Statale Musicale "Giuseppe Verdi", in collaborazione con Carlo Boccadoro, compositore, musicologo e direttore d'orchestra, e con Anna Bonamigo, audioprotesista e formatrice di Amplifon. Partendo da alcuni celebri vinili, i ragazzi hanno ricevuto le informazioni essenziali sulla prevenzione dei cali uditivi, tramite un’esperienza di ascolto diversa.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)[1] stima che siano oltre un miliardo i giovani nel mondo a rischio di sviluppare danni permanenti all’udito. Secondo le più recenti ricerche, tra gli adolescenti e i giovani adulti, con età compresa tra i 12 e i 35 anni, quasi il 50% è esposto a livelli non sicuri di suono derivanti dall’uso di dispositivi audio personali e circa il 40% è esposto a fonti sonore potenzialmente dannose nei luoghi di intrattenimento, incluse discoteche e sale da concerto. Un livello di rumore sicuro non dovrebbe prevedere l’esposizione a più di 85 decibel (dB) per otto ore o a 100dB per oltre 15 minuti. Per esempio, l’ascolto di musica tramite auricolari o cuffie al massimo volume può raggiungere anche i 120dB.

L’iniziativa odierna rientra nell’ambito del progetto Ci Sentiamo Dopo – Listen Responsibly, che risponde all’obiettivo di promuovere la consapevolezza dell’ascolto responsabile tra le nuove generazioni. Fino ad oggi l’iniziativa ha coinvolto circa 29.000 studenti in 1.400 scuole tra Italia e Spagna.

“Il nostro progetto di ascolto responsabile, con il quale puntiamo a coinvolgere 40mila studenti in 1.600 scuole entro il 2023, è un elemento chiave del nostro piano di sostenibilità. Occupandoci di servizi e soluzioni per la cura dell’udito, è per noi essenziale supportare la prevenzione tra le giovani generazioni”, spiega Francesca Rambaudi, Investor Relations & Sustainability Senior Director di Amplifon.

 

[1] Prevenzione della sordità - Stime, Organizzazione Mondiale della Sanità https://www.who.int/deafness/estimates/en/

SCARICA DOCUMENTO

Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare

Tipologia: PDF
Dimensione: 0.1 MB
Condividi
pagina 53 di 56
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and false