Al via la seconda edizione di "Ci Sentiamo Dopo", il programma di ascolto responsabile di Amplifon per le scuole

Al "Salone della CSR", Amplifon racconta la ripartenza del progetto e le nuove tappe del roadshow che ha già coinvolto oltre 20.000 studenti

News
condividi
Pubblicato il 30 settembre 2020 alle 14:50

Riparte “Ci Sentiamo Dopo” - il programma di sensibilizzazione, prevenzione ed educazione ideato da Amplifon per diffondere e promuovere una nuova cultura dell’ascolto responsabile tra i più giovani - con nuove tappe presentate oggi a Milano, nell’ambito del “Salone della CSR e dell'innovazione sociale”, in programma presso l’Università Bocconi.

Avviato nel 2019, "Ci Sentiamo Dopo" si pone l’obiettivo di rendere i giovani italiani veri e propri “ambasciatori” di una nuova ecologia acustica. Dopo la partenza del roadshow nelle scuole a inizio 2020 a Genova, il percorso è poi proseguito con ulteriori tappe, anche virtuali, a Manfredonia (FG), Biella, Mortara (PV), Monza e Milano. Nei prossimi mesi toccherà gli istituti di Pagani, Salerno, Ravenna ed altre città italiane su tutto il territorio nazionale.

Il progetto prevede laboratori e workshop dedicati presso le scuole superiori di primo e secondo grado, con il supporto di esperti provenienti da diversi ambiti disciplinari, il coinvolgimento delle istituzioni del territorio e l’ausilio di un kit ludico-informativo appositamente ideato da Amplifon.

Anche durante i mesi di sospensione delle attività didattiche in aula, Ci Sentiamo Dopo ha potuto continuare e offrire valore ai ragazzi e ai docenti coinvolti grazie al portale dedicato www.cisentiamodopo.it – che vede attualmente oltre 4.000 utenti attivi e circa 16.700 visualizzazioni di pagina - e, soprattutto, alla APPCi Sentiamo Dopo” con la sua innovativa funzionalità di noise tracker, per la creazione di una vera e propria mappa condivisa dell’inquinamento acustico delle città attraverso meccanismi di gamification.

La APP “Ci Sentiamo Dopo” – disponibile gratuitamente su tutti i principali store digitali – ha già fornito, in questi primi mesi dell’anno, dati significativi: sono oltre 2.250 i download, con più di 1.800 utenti attivi. La APP ed il suo noise tracker sono stati lanciati lo scorso gennaio in Triennale Milano nell’ambito del Public Program della mostra Play! - della quale Amplifon è stata Hearing Experience Partner - con l’obiettivo di sensibilizzare tutti i cittadini sulla cultura dell’ascolto responsabile, tramite la contribuzione attiva alla mappa dell’inquinamento acustico. Nell’ambito della presentazione, inoltre, grazie al contributo del musicista Vittorio Cosma e della sound designer Chiara Luzzana, sono state analizzate le modalità con cui suono e musica influenzano le scelte ed i comportamenti quotidiani a livello inconscio ed emozionale attraverso specifici esercizi sonori.

"Amplifon ormai da alcuni anni è presente nei luoghi di aggregazione e formazione dei giovani come i festival musicali e le scuole del territorio. Vogliamo coinvolgere sempre di più i ragazzi in un percorso di riscoperta dei suoni dimenticati del passato e di riflessione sui suoni del futuro”, afferma Luca Marini, Corporate Communication & CSR Associate Director. “Un percorso di ascolto responsabile e di benessere uditivo che, anche grazie all’innovativa app di rilevazione del rumore “Ci Sentiamo Dopo”, dalle scuole si espande nelle piazze delle nostre città, rendendo tutti i cittadini parte attiva nella creazione di una mappa dell’ecologia acustica del Paese”.

Ci Sentiamo Dopo” è la principale iniziativa realizzata da Amplifon all’interno di “We Care”, il programma globale di corporate social responsibility dell’Azienda a favore dell’inclusione sociale e della sostenibilità nei 28 Paesi dove opera. 

SCARICA DOCUMENTO

Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare

Tipologia: PDF
Dimensione: 0.3 MB
Condividi
pagina 39 di 44
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true