Amplifon sottoscrive accordo per l’acquisizione di Bay Audio in Australia

Finanziari
condividi
Pubblicato il 12 luglio 2021 alle 07:29

HIGHLIGHTS DELL’OPERAZIONE:

  • RAFFORZA ULTERIORMENTE LA POSIZIONE DI AMPLIFON NEL MERCATO CHIAVE AUSTRALIANO, CREANDO UN NUOVO CAPOSALDO PER LA SOCIETÀ
  • PERFETTAMENTE IN LINEA CON LA PRESENZA DI AMPLIFON NEL PAESE GRAZIE AD UN MODELLO RETAIL DISTINTIVO E FORTEMENTE COMPLEMENTARE CHE FA LEVA SU OLTRE 100 NEGOZI LOCALIZZATI IN CENTRI COMMERCIALI PREMIUM E AD ALTO TRAFFICO
  • UN ASSET UNICO CON UN PROFILO DI BUSINESS CARATTERIZZATO DA UNA FORTE CRESCITA (RICAVI IN CRESCITA DI OLTRE IL 20% ALL’ANNO NEL PERIODO 2016-2021) ED UN’ELEVATA PROFITTABILITÀ
  • ATTESA UNA SIGNIFICATIVA CREAZIONE DI VALORE ED IMPORTANTI SINERGIE
  • L’OPERAZIONE SARÀ FINANZIATA CON CASSA DISPONIBILE
  • IL PERFEZIONAMENTO DELL’OPERAZIONE È ATTESO ENTRO LA FINE DEL 2021

Amplifon S.p.A. (MTA; Bloomberg ticker: AMP:IM), leader mondiale nelle soluzioni e nei servizi per l’udito, annuncia in data odierna di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione di Bay Audio Pty Limited (“Bay Audio”) da Peter e Anya Hutson, già fondatori di Bay Audiology in Nuova Zelanda, e da altri azionisti di minoranza. Il cash-out ammonta a 550 milioni di dollari australiani (circa 340 milioni di euro), su base cash e debt free.

Bay Audio, un primario operatore indipendente nel mercato retail del hearing care in Australia, opera con un network di oltre 100 punti vendita localizzati in centri commerciali premium e ad alto traffico collocati sulla Costa Orientale del paese. Per l’esercizio chiuso al 31 maggio 2021, nonostante l’impatto della pandemia Covid-19, Bay Audio ha riportato ricavi di circa 100 milioni di dollari australiani (circa 63 milioni di euro) e un EBITDA su base ricorrente di oltre 30 milioni di dollari australiani (circa 20 milioni di euro)1. Bay Audio ha registrato un’impressionante crescita dei ricavi ad un tasso medio annuo (CAGR) di oltre il 20% nel periodo 2016-2021 e prevediamo che la società accelererà ulteriormente nel 2022. Infatti, per l’esercizio con chiusura al 31 maggio 2022, i ricavi sono stimati crescere, anche alla luce dell’impatto della pandemia Covid-19 sull’anno precedente, di circa il 30%, unito ad un lieve incremento della profittabilità.

L’acquisizione di Bay Audio rappresenta un’operazione di carattere strategico per Amplifon e risulta perfettamente allineata alla strategia di crescita della Società per rafforzare ulteriormente la propria posizione nel mercato chiave australiano.

La transazione sarà finanziata con cassa disponibile.

ENRICO VITA, CEO

“Quest’importante acquisizione rappresenta un’ulteriore pietra miliare nella nostra storia ed è perfettamente allineata al nostro modello di crescita e alla nostra strategia di M&A. Inoltre, quest’operazione ci permetterà di rafforzare ulteriormente la nostra posizione nel mercato australiano, il decimo al mondo. La combinazione con l’innovativo e complementare modello di business di Bay Audio, il suo posizionamento premium e il profilo finanziario caratterizzato da forte crescita e redditività ci permetterà di creare formidabili nuove opportunità per crescere e generare valore per tutti i nostri stakeholders. Infine, siamo lieti di dare il benvenuto al management team e a tutte le persone di Bay Audio nella nostra organizzazione che, insieme ad Amplifon ed Attune, creeranno una piattaforma unica per offrire la più alta qualità di prodotti e servizi per l’udito in Australia”

PETER HUTSON, FONDATORE DI BAY AUDIO

“Sono lieto che Bay Audio entri a far parte del Gruppo Amplifon e si ricongiunga al business di Bay Audiology in Nuova Zelanda. Sia Bay Audio che Amplifon sono eccellenti operatori del settore con una straordinaria attenzione all'esperienza del cliente e allo sviluppo delle proprie persone. Sono fiducioso che, all'interno di Amplifon, Bay Audio rafforzerà ulteriormente l'eredità che abbiamo costruito fino ad oggi e continuerà ad accelerare la sua traiettoria di crescita.”

DETTAGLI SUL BUSINESS DI BAY AUDIO

Bay Audio, fondata nel 2007, è controllata dagli azionisti di maggioranza Peter e Anya Hutson, già fondatori di Bay Audiology in Nuova Zelanda (parte del Gruppo Amplifon dal 2010) e da partecipazioni associate a James Reeves, un investitore neozelandese.

Bay Audio opera con un network di oltre 100 punti vendita full-time collocati sulla Costa Orientale del paese e fa leva su un modello di business distintivo che attrae traffico spontaneo in centri commerciali premium localizzati in aree urbane e, come Amplifon, è focalizzata nell’offrire la più alta qualità di servizio ai propri clienti. La combinazione dell’innovativo modello retail e l’eccellenza nel servizio al cliente permettono a Bay Audio di essere ben posizionata nella fascia alta del mercato, rivolgendosi anche a consumatori più giovani rispetto alla media del settore.

Bay Audio ha registrato un’impressionante crescita dei ricavi ad un tasso medio annuo (CAGR) di oltre il 20% nel periodo 2016-2021 nonostante l’impatto della pandemia Covid-19, e una forte redditività, grazie alla significativa crescita organica a parità di perimetro e al roll-out di nuovi negozi. Per l’esercizio chiuso al 31 maggio 2021, nonostante l’impatto della pandemia Covid-19, Bay Audio ha riportato ricavi di circa 100 milioni di dollari australiani (circa 63 milioni di euro) e un EBITDA su base ricorrente di oltre 30 milioni di dollari australiani (circa 20 milioni di euro)1. Per l’esercizio con chiusura al 31 maggio 2022, i ricavi sono stimati crescere, anche alla luce dell’impatto della pandemia Covid-19 sull’anno precedente, di circa il 30%, unito a un lieve incremento della profittabilità.

Bay Audio ha circa 500 dipendenti e collaboratori, di cui circa l’85% relativi alla rete di vendita.

RAZIONALE STRATEGICO

L’acquisizione di Bay Audio rappresenta un’opportunità strategica unica per Amplifon, in quanto:

  • Rafforza ulteriormente la posizione di Amplifon in Australia, un mercato chiave, creando un nuovo caposaldo per la Società;
  • Complementa perfettamente l’attuale presenza di Amplifon nel paese, creando una piattaforma ideale, insieme ad Amplifon e Attune, per offrire la più alta qualità nei servizi per la cura dell’udito in Australia;
  • Rappresenta la combinazione ideale grazie all’innovativo modello retail di Bay Audio, al marchio riconosciuto, al posizionamento premium e al profilo di business caratterizzato da forte crescita e profittabilità;
  • Circa 8 milioni di dollari australiani (circa 5 milioni di euro) di sinergie annue a livello di EBITDA – facendo leva sulla maggiore scala e sulla condivisione di best practices - sono attese dal 2023.

FINANZIAMENTO E ULTERIORI INFORMAZIONI

L’operazione sarà finanziata con cassa disponibile.

Il perfezionamento dell’operazione è attualmente atteso entro la fine del 2021 ed è subordinato al preventivo rilascio delle necessarie autorizzazioni antitrust e all’approvazione del foreign investment in Australia.

Con riferimento all’operazione, Amplifon è assistita da Goldman Sachs International (advisor M&A), MinterEllison (consulente legale) e E&Y Advisory (due diligence finanziaria e fiscale). Bay Audio è stata assistita da UBS (advisor M&A), Watson Mangioni  (legale) e Deloitte  (due diligence finanziaria e fiscale).

 

CONFERENCE CALL

Amplifon terrà una conference call e audiowebcast per la comunità finanziaria per illustrare l’operazione in data odierna alle ore 11.00 am CET. È possibile partecipare alla conference call chiamando uno dei seguenti numeri: +39 028058811 (Italia), +33 170918703 (Francia), +44 1212818003 (UK), +1 7187058794 (US); o attraverso l’audiowebcast al seguente link: https://services.choruscall.com/mediaframe/webcast.html?webcastid=ppm28vRp. Prima dell’inizio della conference call, alcune slide di presentazione verranno messe a disposizione sul sito web http://corporate.amplifon.com, sezione Investors (Presentazioni). Chi non avesse la possibilità di partecipare alla conference call, potrà eventualmente accedere alla registrazione della stessa, disponibile sino alle ore 24:00 (CET) del giorno successivo all’evento chiamando il numero: +39 028020987 (Italia), e inserendo il codice guest 700905# e il codice di accesso: 905#

1 Dati finanziari non soggetti a revisione. L’EBITDA ammonta a circa 34 milioni di dollari australiani. L’EBITDA su base ricorrente esclude proventi straordinari collegati principalmente all’impatto della pandemia Covid-19

Nota: tutti i dati finanziari in dollari australiani sono stati tradotti in euro al seguente tasso di cambio EUR/AUD di 1,60

SCARICA DOCUMENTO

Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare

Tipologia: PDF
Dimensione: 1.2 MB
Condividi
pagina 193 di 195
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true