Assemblea degli Azionisti: approvati Bilancio 2017 e distribuzione di dividendi

Societari
condividi
Pubblicato il 20 aprile 2018 alle 11:40

L’Assemblea degli Azionisti di Amplifon S.p.A. (MTA; Bloomberg ticker: AMP:IM), leader mondiale nelle soluzioni e nei servizi per l’udito, riunitasi oggi sotto la presidenza di Susan Carol Holland, ha approvato il Bilancio della Società al 31 dicembre 2017, la distribuzione di un dividendo pari a 0,11 euro per azione e ha deliberato sulle altre materie poste all’ordine del giorno. 

Risultati consolidati per l’esercizio 2017

ricavi consolidati

I ricavi consolidati nel 2017 sono stati pari a 1.266,0 milioni di euro, in aumento del 12,5% a tassi di cambio costanti e dell’11,7% a tassi di cambio correnti rispetto all’esercizio 2016. Tale risultato è stato conseguito grazie ad una solida crescita organica (+6,6%) e all’ottimo contributo delle acquisizioni (+5,9%), mentre l’impatto dei cambi è stato negativo per lo 0,8%.

I ricavi dell’area Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA) sono stati pari a 855,6 milioni di euro, in crescita del 14,2% a tassi di cambio costanti e del 13,5% a tassi di cambio correnti rispetto all’anno precedente. Robusta crescita dei ricavi anche nell’area AMERICA, pari a 228,9 milioni di euro, in aumento dell’8,5% in valuta locale e del 6,5% a cambi correnti rispetto all’anno precedente.

I ricavi nell’area ASIA-PACIFIC sono stati pari a 179,0 milioni di euro, in crescita del 9,2% in valuta locale e del 9,9% a cambi correnti rispetto all’esercizio precedente. Grazie alla significativa accelerazione dei ricavi, l’EBITDA, al netto delle partite non ricorrenti, ha raggiunto la cifra record di 217,5 milioni di euro, in crescita del 14,9% e con un’incidenza sui ricavi del 17,2%, in miglioramento di 50 punti base rispetto al 16,7% riportato nel 2016. L’EBITDA as reported è pari a 212,5 milioni di euro, con un’incidenza sui ricavi pari al 16,8%, in aumento del 13,7%, con un’incidenza sui ricavi in aumento di 30 punti base.

Il contributo dell’area EMEA alla profittabilità del Gruppo continua ad essere molto importante con l’EBITDA in forte miglioramento a 150,4 milioni di euro (+18,8%).

L’area AMERICA ha riportato un deciso incremento dell’EBITDA che passa da 38,7 milioni di euro nel 2016 a 45,2 milioni di euro del 2017 (+16,5%), con un margine sui ricavi del 19,7%, in aumento di 170 punti base. Consistente l’efficienza operativa dell’area ASIA-PACIFIC che ha riportato un EBITDA pari a 51,5 milioni di euro, in crescita del 4,9% rispetto all’esercizio precedente. 

risultato operativo

Il risultato operativo (EBIT) al netto degli oneri non ricorrenti, ammonta a 154,9 milioni di euro, in aumento del 14,7% sull’esercizio precedente. Tale progresso è attribuibile al miglioramento dell’EBITDA, parzialmente controbilanciato dai maggiori ammortamenti relativi all’espansione del network. Il dato as reported aumenta del 17,8% e si attesta a 149,7 milioni di euro.

risultato netto

Il risultato netto (NP) as reported ha raggiunto la soglia record di 100,6 milioni di euro, in aumento del 58,1% rispetto all’esercizio 2016, trainato dal miglioramento del risultato prima delle imposte e dalla riduzione dell’incidenza delle imposte che si è attestata al 22,9% rispetto al 40,6% dell’esercizio precedente.

Tale riduzione è imputabile sia alla contabilizzazione nel periodo di un provento fiscale non ricorrente (pari a 9,6 milioni di euro) relativo alla riforma fiscale negli Stati Uniti che, con la riduzione dell’aliquota dal 35% al 21%, ha comportato una riduzione dei debiti per fiscalità differita, sia ad altri fattori tra cui il beneficio pari a circa complessivi 6 milioni di euro per l’ottenimento del c.d. Patent Box con riferimento al triennio 2015-17 e all’attivazione di imposte differite attive relative a perdite pregresse principalmente in Germania, in seguito al miglioramento della performance e al conseguente verificarsi delle condizioni necessarie per la loro recuperabilità. Il risultato netto su base ricorrente ha raggiunto i 95,0 milioni di euro, in aumento del 34,2% rispetto al 2016.

Gli indicatori patrimoniali confermano la solidità del Gruppo: il free cash flow si attesta a 98,0 milioni di euro, in aumento di 15,5 milioni di euro rispetto al 2016, dopo maggiori investimenti (al netto delle cessioni) pari a 70,7 milioni di euro, effettuati principalmente per le nuove aperture, mentre l’indebitamento finanziario netto è pari a 296,3 milioni di euro, in aumento rispetto ai 224,4 milioni di euro al 31 dicembre 2016, soprattutto per effetto di maggiori esborsi netti di cassa per acquisizioni (pari a 111,5 milioni di euro), unitamente all’incremento di acquisto di azioni proprie (pari a 36,2 milioni di euro) e alla maggiore distribuzione di dividendi (15,3 milioni di euro).

Risultati della Capogruppo

La capogruppo Amplifon S.p.A. ha conseguito nel 2017 ricavi per 295,4 milioni di euro (+9,8% rispetto all’esercizio precedente), e un utile netto di 64,7 milioni di euro rispetto ai 39,0 milioni di euro conseguiti nel 2016.

Dividendo

L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato di destinare l’Utile d’esercizio nel modo seguente:

  • distribuire una quota dell’Utile d’esercizio a titolo di dividendo agli azionisti, in ragione di 0,11 euro (11,0 centesimi di euro) per azione, per un ammontare di 24.075.096,87 euro, calcolato sulla base del capitale sociale iscritto alla data odierna, con stacco della cedola n°11 fissato al 21 maggio 2018 e pagamento a partire dal 23 maggio 2018;
  • attribuire il restante Utile d’esercizio, pari a 40.647.018,30 euro, ad Utili portati a nuovo. 

L’ammontare del dividendo complessivo e la conseguente allocazione ad Utili portati a nuovo per la parte non distribuita, varieranno in funzione del numero di azioni con godimento regolare nel giorno di messa in pagamento del dividendo, al netto delle azioni proprie detenute dalla Società.

Nomina del Collegio Sindacale

L’Assemblea degli Azionisti ha nominato i nuovi componenti del Collegio Sindacale per il triennio 2018- 2020. Sono stati nominati Sindaci effettivi Fano Emilio e Brena Maria Stella eletti dalla lista presentata dall’azionista Ampliter S.r.l., titolare del 44,94% di Amplifon S.p.A., e Pagani Raffaella Annamaria (Presidente del Collegio Sindacale) eletta dalla lista presentata da alcuni soci di minoranza, complessivamente titolari del 3,06% delle azioni di Amplifon S.p.A.; Mezzabotta Claudia e Grange Alessandro sono stati eletti Sindaci supplenti rispettivamente dalla lista di maggioranza e da quella di minoranza.

L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato, su proposta dell’Azionista Ampliter S.r.l., di assegnare al Collegio Sindacale un compenso per il triennio 2018-2020, pari a Euro 40.000 annuali per ciascun Sindaco effettivo e pari a Euro 60.000 annuali per il Presidente del Collegio Sindacale.

Compensi Amministratori esercizio 2018

L’Assemblea degli Azionisti ha approvato la proposta di assegnare agli Amministratori un compenso complessivo pari a 1.300.000,00 euro, invariato rispetto al precedente esercizio, da imputarsi ai costi dell’esercizio di riferimento.

Relazione sulla Remunerazione

L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato in modo favorevole sulla Relazione sulla Remunerazione predisposta dalla Società ai sensi del comma 6 dell’articolo 123-ter del Decreto Legislativo n° 58/1998.

Incarico di revisione legale dei conti

A seguito della scadenza dell’attuale mandato con l’approvazione del prossimo bilancio di esercizio 2018, l’Assemblea degli Azionisti ha approvato la proposta di conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti alla società KPMG S.p.A per il periodo 2019-2027, ai sensi e nel rispetto della normativa vigente.

Piano di Buy-back

L’Assemblea degli azionisti ha autorizzato, ai sensi degli articoli 2357 e 2357-ter del Codice Civile e 132 del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998, un nuovo piano di acquisto e disposizione di azioni proprie, previa revoca del piano in corso avente scadenza nell’ottobre 2018. La nuova autorizzazione ha efficacia per un periodo di 18 mesi a partire dalla data odierna ed è finalizzata a consentire l’acquisto e disposizione, in una o più volte, su base rotativa, di un numero di nuove azioni che conduca la Società, ove la facoltà di acquisto sia esercitata per intero e tenuto conto delle azioni proprie già in portafoglio, a detenere un numero complessivo di azioni proprie non superiore al 10% del capitale sociale di Amplifon S.p.A. Le azioni proprie attualmente in possesso della Società sono pari a n. 7.479.063, equivalenti al 3,304% del capitale sociale.

La proposta è motivata dall’opportunità di continuare a dotare la Società di un efficace strumento che permetta alla stessa di disporre di azioni proprie in portafoglio a servizio di piani di incentivazione azionaria, sia esistenti sia futuri, riservati ad amministratori e/o dipendenti e/o collaboratori della Società o di altre società da questa controllate, e di eventuali programmi di assegnazione gratuita di azioni ai soci, nonché di incrementare il portafoglio di azioni proprie da utilizzare, se del caso, quale mezzo di pagamento in operazioni straordinarie, anche di acquisizione di società o scambio di partecipazioni.

Il corrispettivo unitario per l’acquisto delle azioni sarà stabilito di volta in volta per ciascuna singola operazione, fermo restando che esso non potrà essere né superiore né inferiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nella seduta di borsa precedente ogni singola operazione di acquisto.

Altri documenti

All’Assemblea degli azionisti è stata inoltre presentata la Dichiarazione non finanziaria 2017, approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 1 marzo 2018.

SCARICA DOCUMENTO

Rispetta il tuo ambiente, pensa prima di stampare

Tipologia: PDF
Dimensione: 0.2 MB
Condividi
pagina 124 di 157
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true