LA PERSONA AL CENTRO

L'ascolto in tutte le sue accezioni

Costruiamo relazioni con le persone attraverso i nostri audioprotesisti che ascoltano attivamente chi si rivolge a noi e usano la tecnologia con un approccio data-driven per restituire un’esperienza indimenticabile. 

Il percorso inizia con Amplifon 360

La nostra esperienza lunga 70 anni e la nostra spinta innovativa ci hanno permesso di dar vita a Amplifon 3601: il percorso innovativo e personalizzato che attiva una collaborazione sinergica tra l’audioprotesista e la singola persona.

È un protocollo proprietario che prende in considerazione modalità e strumenti pioneristici per la valutazione delle capacità uditive.

1 - La raccolta delle esigenze

Individuiamo i bisogni uditivi, le passioni e le abitudini della persona per costruire insieme il suo profilo personale attraverso un semplice ma efficace colloquio.

La raccolta delle esigenze è imprescindibile soprattutto perché rende possibile la condivisione degli obiettivi da raggiungere tra la persona e l’audioprotesista. Ogni persona ha necessità e stili di vita diversi e questi saranno determinanti per la scelta della soluzione più adatta a ognuna di loro. Se una persona è amante della musica molto probabilmente avrà bisogno di una soluzione differente da quella indicata a un appassionato della vita all’aria aperta. Lo stesso vale per chi è sempre al telefono o per chi ama il teatro.

2 - La valutazione della percezione

Attraverso delle domande mirate, capiamo come ognuno valuta la qualità del proprio udito nei diversi ambienti e nelle diverse situazioni.

Il più delle volte l’attenuarsi dei suoni non è drastico, ma graduale. Addirittura, senza che si percepisca con esattezza il livello del cambiamento. La valutazione della percezione è molto importante perché rende possibile paragonare, in un secondo momento, la valutazione del proprio udito e il risultato dei test oggettivi. Lo stesso test, infatti, sarà riproposto dopo il fitting del dispositivo per valutare anche la percezione dei benefici ottenuti.

3 - Controllo dell’udito a 360 gradi

Grazie alla strumentazione avanzata e alla formazione dei nostri audioprotesisti, è possibile effettuare gratuitamente un check-up completo ed approfondito attraverso una serie di esami oggettivi diversi per valutare: la sensibilità uditiva, la tolleranza al rumore, il livello di percezione delle parole nel silenzio e in ambienti rumorosi.

Il test audiometrico tonale è molto utile per determinare l’esatto livello di attenuazione dei suoni per singola frequenza, ma non rispecchia la vita di tutti i giorni in quanto viene effettuato in assenza totale di rumori.

I test qualitativi, invece, esprimono la capacità della persona di comprendere e ripetere parole tanto in silenzio quanto con rumore di sottofondo, quindi in situazioni più vicine alla realtà. Questi test possono inoltre essere effettuati con risultati affidabili anche quando la persona indossa i dispositivi acustici, fornendo indicazioni sull'efficacia del fitting della soluzione e permettendo di valutare l’effettiva capacità di comprendere e comunicare della persona.

Inoltre, il test sulla tolleranza al rumore è molto utile per determinare la predisposizione all’uso della soluzione uditiva.

4 - La condivisione dei risultati

Dopo aver raccolto tutte le informazioni necessarie, è tempo di valutarle insieme, in totale trasparenza. In questa fase verranno confrontati e integrati i risultati dei vari test con le percezioni iniziali della persona.

È importante, per noi di Amplifon, essere completamente trasparenti e coinvolgere la persona nel percorso che la porterà verso il benessere uditivo, rendendola parte attiva e consapevole delle proprie esigenze e scelte. Il confronto tra la propria percezione e i risultati dei test rende tangibili eventuali divergenze e guida le persone verso una maggior presa di coscienza.

5 - La personalizzazione della soluzione

Arriviamo infine al momento in cui i nostri esperti consigliano la soluzione più idonea. In questa fase viene effettuato il fitting e l’adattamento personalizzato del dispositivo mediante l’uso di sistemi computerizzati per colmare il gap verso il profilo uditivo delineato dai test.

Durante il periodo di prova gratuita di 30 giorni vengono effettuati controlli e settaggi intermedi, oltre a test di verifica per il perfezionamento della soluzione. L’App Amplifon e il Companion2 sono dei validi alleati nell’adozione della soluzione in quanto forniscono un’assistenza personalizzata quotidiana.

Il periodo di prova consente alla persona di testare la soluzione durante le reali situazioni di vita quotidiana ed avere la possibilità di effettuare tutti i settaggi necessari per essere soddisfatto prima ancora dell’acquisto.

Dopo i 7 anni che trascorrono in media prima che la persona si rivolga ad uno specialista, il suo apparato uditivo non è più abituato a sentire. Sono necessarie settimane prima che la persona si riabitui a sentire e diversi appuntamenti per regolare la soluzione acustica gradualmente verso il livello ottimale e confortevole.

6 - Follow-up e supporto continuo

Il percorso Amplifon 3601 non finisce qui. Gli esperti Amplifon sono sempre a disposizione per incontri per valutare insieme i benefici ottenuti e il grado di soddisfazione.

Il successo del percorso è anche il risultato dell’ottimizzazione delle regolazioni dei dispositivi acustici. Amplifon 3601 comprende infatti assistenza gratuita con incontri periodici per verificare, regolare e pulire i dispositivi. La persona vive in un vero e proprio ecosistema protetto all’interno del quale può sentirsi a proprio agio e godere di supporto costante, avvalendosi anche dei dati e dei feedback forniti dall’App Amplifon2.

L’udito e il cervello sono in continuo cambiamento, così come le nostre abitudini, necessità e i luoghi che frequentiamo. Gli appuntamenti periodici servono per avere le soluzioni acustiche regolate sempre in maniera ottimale, così che tutti possano godere di tutte le emozioni dei suoni.

7 - Riacquisto

Una soluzione acustica dura in media 4-5 anni. Dopo questo periodo, si è naturalmente propensi a continuare il rapporto di fiducia che si è istaurato con Amplifon, ripetendo tutte le fasi precedenti.

1 Presente nella maggior parte dei Paesi in cui operiamo.

2 Ecosistema multicanale attualmente disponibile in Italia, Germania, Francia, Stati Uniti, Australia e Olanda.

Le competenze dei nostri esperti

Tutti i nostri audioprotesisti possiedono competenze tecnologiche e relazionali necessarie per valutare, proporre e applicare soluzioni acustiche fatte su misura. Ogni anno effettuano oltre 1,6 milioni test dell’udito e si aggiornano con oltre 220.000 ore di formazione. Ed è grazie all'ascolto alle singole persone che sono in grado di offrire un’esperienza davvero personalizzata.

Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true