Consiglio di Amministrazione

Condividi

Organo di amministrazione e di gestione

Il nostro Consiglio di Amministrazione, composto da nove membri di cui sei indipendenti, detiene i più ampi poteri per l’amministrazione e la gestione ordinaria e straordinaria di Amplifon. 

L’attuale Consiglio di Amministrazione è stato nominato dall’Assemblea degli Azionisti del 17 aprile 2019 e rimarrà in carica fino all’Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2021. 

Composizione

Il nostro Consiglio di Amministrazione si caratterizza per un mix adeguato di profili professionali e di competenze: include infatti figure di business, manager provenienti da altri settori, profili finanziari e professionisti. Inoltre, è composto per un terzo da donne e l’età media dei consiglieri si è significativamente abbassata, passando da 72 anni nel 2011 a 60 attualmente, con un massimo di 72 anni e un minimo di 50. Infine, è composto per due terzi da consiglieri indipendenti ed un unico consigliere esecutivo, l’Amministratore Delegato.

L’autovalutazione del Consiglio di Amministrazione

Il processo di autovalutazione della composizione, del ruolo e del funzionamento del Consiglio di Amministrazione è gestito internamente, attraverso un apposito questionario e interviste realizzate con ognuno dei consiglieri dal Group Risk & Compliance Officer, Responsabile Internal Audit. Il documento riassuntivo del lavoro di autovalutazione, elaborato dal Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità con il supporto del Group Risk & Compliance Officer, è condiviso dagli Amministratori indipendenti nel corso della loro periodica riunione, prima di essere sottoposto al Consiglio di Amministrazione. Il processo di autovalutazione ha permesso nel tempo di migliorare il lavoro del Consiglio, per esempio nella definizione delle tempistiche di preparazione e invio dei documenti ai Consiglieri, nell’enfasi posta sui temi legati ai rischi e alla strategia, e nell’opportunità per il Consiglio di avere accesso diretto, se necessario, ai manager di competenza.

Lead Independent Director

Pur non avendo alcun ruolo operativo e non essendo titolare di alcuna delega, il Presidente di Amplifon, Susan Carol Holland, è Presidente di Ampliter S.r.l., il soggetto giuridico che controlla Amplifon: il Consiglio di Amministrazione, seguendo le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina, pertanto designa un Lead Independent Director. Nell'ambito del Consiglio di Amministrazione nominato il 17 aprile 2019, tale carica è ricoperta dal prof. Lorenzo Pozza. Al Prof. Pozza fanno riferimento gli amministratori non esecutivi, e in particolare gli indipendenti, per consentire un miglior contributo dei consiglieri all’attività e al funzionamento del Consiglio di Amministrazione. Il Lead Independent Director collabora con l’Amministratore Delegato al fine di garantire che gli amministratori ricevano tempestivamente flussi informativi completi. Inoltre, ha la facoltà di convocare, autonomamente o su richiesta degli altri consiglieri, apposite riunioni di soli amministratori indipendenti per la discussione di temi giudicati di interesse, sia rispetto al funzionamento del Consiglio sia rispetto alla gestione della società. Almeno una riunione degli Amministratori indipendenti si tiene ogni anno in dicembre. Il Lead Independent Director è anche il Presidente del Comitato Controllo Rischi e Sostenibilità e dell’Organismo di Vigilanza.

Susan Carol Holland

Presidente del Consiglio di Amministrazione
Leggi di più Close

Susan Carol Holland

Presidente del Consiglio di Amministrazione

Laurea in Sociologia e Psicologia alla Keele University in Inghilterra, con diploma di specializzazione in Logopedia all’Università degli Studi di Milano. Susan Carol Holland ha lavorato come logopedista all’Ospedale Policlinico di Milano dal 1982 al 1983 e come assistente Marketing in Amplisystem, divisione Personal Computer di Amplifon dal 1983 al 1991.

È entrata a fare parte del CDA di Amplifon nel 1988. Nel 1993 è stata nominata Vicepresidente del gruppo, di cui ha assunto la Presidenza nel 2011.

SCARICA close

Enrico Vita

Amministratore Delegato e Direttore Generale
Leggi di più Close

Enrico Vita

Amministratore Delegato e Direttore Generale

Laurea in Ingegneria Meccanica presso l’Università degli Studi di Ancona. Inizia la sua carriera nel 1995 in Indesit Company dove rimane per quasi 20 anni, ricoprendo ruoli di crescente responsabilità in Italia e all’estero. Nel 2010 rientra in Italia per ricoprire il ruolo di Chief Commercial Officer, e infine quello di Chief Operating Officer.

Nel 2014 entra in Amplifon come EMEA Executive Vice President e nel 2015 viene nominato Chief Operating Officer, estendendo la propria responsabilità alle tre regioni in cui opera la società.

Nell’ottobre 2015, il Consiglio di Amministrazione lo nomina Amministratore Delegato.

SCARICA close

Andrea Casalini

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Andrea Casalini

Consigliere non esecutivo e indipendente

Laurea in Economia e Commercio all’Università degli Studi di Parma. Ha iniziato il proprio percorso professionale in Accenture. Dal 1989 al 1996 è stato in McKinsey & Company. Dal 1996 al 2000, si è diviso tra Milano e Londra per EDS, Electronic Data Systems. Nel 1998, è stato nominato Amministratore Delegato di EDS Italia. Nel 1999 è stato nominato President EMEA. Dal 2000 al 2014, ha guidato Buongiorno S.p.A. in qualità di CEO.

Dal 2014 al 2019, è stato socio e CEO di Eataly Net, società del gruppo Eataly dedicata all’e-commerce internazionale di prodotti food & beverage di alta qualità orientati alla cultura eno-gastronomica italiana.

SCARICA close

Alessandro Cortesi

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Alessandro Cortesi

Consigliere non esecutivo e indipendente

Laurea in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, PhD presso la stessa università e l’International Teachers Program presso l’IAE di Aix-en-Provence. È professore di Economia Aziendale presso l’Università Cattaneo – LIUC, dove è titolare dei corsi di Contabilità e Bilancio e di Analisi di Bilancio. È responsabile del corso di laurea specialistica in “Amministrazione aziendale e controllo di gestione”.

Iscritto all’albo dei Dottori Commercialisti del Tribunale di Milano e consulente del Tribunale per valutazioni d'azienda e arbitrati. È Revisore Ufficiale dei Conti e membro dell’Accademia Italiana di Economia Aziendale.

SCARICA close

Maurizio Costa

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Maurizio Costa

Consigliere non esecutivo e indipendente

Ingegnere meccanico, inizia la propria carriera nel Gruppo IRI e matura un'esperienza nella consulenza direzionale.

Dal 1984 nel Gruppo Montedison, ha ricoperto le cariche di Direttore Strategie e Sviluppo di Standa e di Direttore Generale del Gruppo Standa. Entra in Mondadori nel 1992 e diventa AD di Arnoldo Mondadori Editore nel 1997 e dal 2003 ne assume anche la Vicepresidenza.

Lascia la Mondadori nel 2013 e assume la carica di Vicepresidente della Fininvest S.p.A. fino ad essere eletto Presidente della Federazione Italiana Editori Giornali fino a giugno 2018. È stato Presidente di RCS MediaGroup S.p.A. dal 2015 al 2016.

SCARICA close

Laura Donnini

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Laura Donnini

Consigliere non esecutivo e indipendente

Laurea in Economia e Commercio presso l’Università di Firenze. Ha maturato la propria esperienza nell’ambito marketing di multinazionali del largo consumo quali Manetti & Roberts, Johnson Wax, dove è diventata Direttore Marketing Consumer, e Star Alimentare, dove è stata Direttore Business Unit.

Approda poi nel settore dell’editoria libraria come Direttore Generale di Harlequin-Mondadori. Nel 2008 è nominata AD di Piemme, e poi Direttore Generale & Publisher di Mondadori. Nel 2013 diventa AD di RCS Libri con la responsabilità delle divisioni Trade, Scolastica e Internazionale. Dal 2017 è AD & Publisher di HarperCollins Italia.

SCARICA close

Maria Patrizia Grieco

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Maria Patrizia Grieco

Consigliere non esecutivo e indipendente

Laurea in giurisprudenza presso l'Università Statale di Milano. Inizia la propria carriera in Italtel nel 1977, assumendone prima il ruolo di Responsabile della Direzione Legale e Affari Generali nel 1994 e poi nel 1999 quello di Direttore Generale con il compito di riorganizzare e riposizionare l'azienda di cui diverrà AD nel 2002.

Successivamente è AD di Siemens Informatica, partner di Value Partners e AD del Gruppo Value Team (oggi NTT Data). Dal 2008 al 2013 è AD di Olivetti, di cui nel 2011 assume la Presidenza. È Presidente del Consiglio di Amministrazione di Enel dal maggio 2014.

SCARICA close

Lorenzo Pozza

Consigliere non esecutivo e indipendente
Leggi di più Close

Lorenzo Pozza

Consigliere non esecutivo e indipendente

Laurea in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi di Milano, Dottore Commercialista dal 1991 e iscritto all’albo ufficiale dei Revisori dei Conti dal 1995. È professore associato di Economia Aziendale all’Università Bocconi di Milano e autore di numerose pubblicazioni in tema di bilancio e di valore del capitale delle imprese.

Dal 2015 è membro del Gruppo di Lavoro sui principi contabili internazionali dell’Organismo Italiano di Contabilità. È consulente di imprese, anche quotate, operanti in diversi settori e ha rivestito cariche di amministratore e di sindaco. È socio fondatore della società di consulenza Partners S.p.A.

SCARICA close

Giovanni Tamburi

Consigliere non esecutivo
Leggi di più Close

Giovanni Tamburi

Consigliere non esecutivo

Laurea in Economia e Commercio presso l’università La Sapienza di Roma e attivo nel campo della finanza aziendale dal 1977, prima nel gruppo Bastogi, dove è stato Assistente del Direttore Generale, poi nel gruppo Euromobiliare.

Nel 1992 fonda T.I.P., Tamburi Investment Partners S.p.A., di cui è Presidente e AD. Ha ricoperto ruoli istituzionali, quali membro della Commissione per la legge 35/92 istituita dal Ministero del Bilancio (Commissione Cappugi per le privatizzazioni) e membro dell’Advisory Board per le Privatizzazioni del Comune di Milano. 

SCARICA close
Le riunioni sono durate in media 4 ore
Il consiglio si è riunito sette volte nel 2018, con un tasso di partecipazione del 93,3%

Nomina

Ai termini del nostro Statuto, il Consiglio di Amministrazione può essere composto da un minimo di tre membri a un massimo di undici. L’Assemblea degli Azionisti ha fissato il numero a nove. I consiglieri sono eletti dall’Assemblea per un periodo di tre esercizi e sono rieleggibili.

I consiglieri sono nominati sulla base del meccanismo del voto di lista: soci o gruppo di soci che detengono una partecipazione minima dell’1% del capitale sociale, o la diversa misura stabilita annualmente dalla CONSOB, possono presentare liste di candidati. Risultano eletti dalla lista che avrà ottenuto il maggior numero di voti, nell'ordine progressivo con il quale sono elencati nella lista, tutti gli Amministratori da eleggere, ad eccezione di uno che sarà espresso dalla lista di minoranza.

Ruolo e funzioni

Il Consiglio di Amministrazione è investito dei più ampi poteri per l’amministrazione e la gestione ordinaria e straordinaria della società, ad eccezione dei poteri per norma e per Statuto riservati all’Assemblea degli Azionisti.

Funzioni specifiche

  • esamina e approva le Relazioni Finanziarie Annuale e Semestrale, i Resoconti Intermedi di Gestione, il Budget (della società e consolidato), la Dichiarazione Non Finanziaria, la Relazione sulla Remunerazione e la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari
  • esamina e prende atto dei piani strategici, industriali e finanziari della società e del gruppo, monitorandone periodicamente l’attuazione
  • definisce la natura e il livello di rischio compatibile con gli obiettivi strategici
  • valuta l’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile della società e delle sue controllate aventi rilevanza strategica, con particolare riferimento all’adeguatezza, efficacia ed effettivo funzionamento del Sistema di controllo interno e di gestione dei rischi 
  • valuta il generale andamento della gestione, confrontando periodicamente i risultati conseguiti con quelli programmati
  • esamina e approva preventivamente le operazioni dal significativo rilievo strategico, economico, patrimoniale o finanziario per la società, prestando particolare attenzione alle situazioni in cui uno o vari amministratori siano portatori di un interesse per conto proprio o di terzi
  • definisce, su proposta del Comitato Remunerazione e Nomine  una politica per la remunerazione degli Amministratori, dei Dirigenti con Responsabilità Strategiche e del responsabile Internal Audit
Condividi
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true