Modello organizzativo e ODV

Condividi

Modello di Organizzazione e di Gestione

In Italia, ai sensi del Decreto legislativo n. 231/2001 sulla responsabilità amministrativa delle società, abbiamo adottato un Modello Organizzativo interno e nominato l’Organismo di Vigilanza. 

Il Modello Organizzativo

Il nostro Modello di Organizzazione e Gestione recepisce il Decreto Legislativo 231 del 2001, che ha introdotto nell’ordinamento italiano la responsabilità amministrativa in sede penale degli enti per alcuni reati commessi nel loro interesse o a loro vantaggio da amministratori, dirigenti o dipendenti. Il nostro Modello è stato redatto allo scopo di prevenire la commissione dei reati previsti dal Decreto.  

Il Modello è volto a favorire lo svolgimento delle attività aziendali secondo principi di correttezza e di trasparenza e a evitare situazioni di rischio. L’obiettivo è duplice: garantire ai processi aziendali il più alto grado di efficienza e rettitudine, e tutelare l’immagine dell’azienda e il lavoro di dipendenti e collaboratori.

Si compone di due parti:

  • una parte generale che illustra i principi guida per le operazioni aziendali, le modalità di costituzione dell’Organismo di Vigilanza e del suo funzionamento, il sistema sanzionatorio e la formazione del personale
  • una parte speciale che descrive i protocolli di controllo ed alcune specifiche procedure operative delle attività aziendali valutate “sensibili”.

Il Modello Organizzativo è per definizione dinamico: ogni anno viene verificata la necessità di aggiornamento rispetto alle evoluzioni regolamentari e organizzative, oppure in riferimento a eventuali violazioni: l’ultimo aggiornamento risale al 30 luglio 2019.

Il Codice Etico costituisce il fondamento essenziale del Modello: i due documenti formano un insieme di norme interne finalizzate alla diffusione di una cultura improntata all’etica e alla trasparenza aziendale. 

Modello organizzativo

Tipologia: PDF
Dimensione: 0.2 MB

l'organismo di vigilanza

Funzioni

L’Organismo di Vigilanza (OdV) ha il compito di controllare il corretto funzionamento del Modello Organizzativo, la sua efficacia e la sua osservanza, di verificarlo periodicamente e di curarne l’aggiornamento.

In particolare, l’OdV vigila sull’adeguatezza del Modello in relazione alla struttura aziendale e alla sua effettiva capacità di prevenire la commissione dei reati. Verifica annualmente, e in occasione di modifiche sostanziali di attività o della normativa di riferimento, la completezza e l’aggiornamento del Modello. Vigila sull’osservanza del Modello da parte di tutto il personale, degli agenti, consulenti e partner commerciali.

L’OdV è investito di tutti i poteri di iniziativa e di controllo su ogni attività aziendale, ha libero accesso presso tutte le funzioni e organi della società e riporta esclusivamente al Consiglio di Amministrazione. Ha due linee di reporting: verso il Consiglio di Amministrazione e verso il Collegio Sindacale.

L’OdV si riunisce almeno quattro volte l’anno. 

Composizione e nomina

I membri dell’Organismo di Vigilanza devono rispondere a determinati requisiti:

  • autonomia e indipendenza da qualsiasi condizionamento nell’applicare il proprio controllo
  • professionalità e competenza in materia di sistemi di controllo e penalistica
  • costanza nel monitoraggio della coerenza tra i comportamenti previsti nel Modello e quelli concretamente attuati

L’attuale Organismo di Vigilanza è stato nominato dal Consiglio di Amministrazione del 17 aprile 2019 ed è composto da:

  • Lorenzo Pozza, Presidente dell’OdV, Lead Independent Director 
  • Laura Donnini, Consigliere non esecutivo e indipendente
  • Paolo Tacciaria, Group Risk & Compliance Officer.

Segnalazioni

Ciascun destinatario del Modello è tenuto a comunicare tempestivamente all’OdV:

  • ogni violazione o fondato sospetto di violazione di norme di comportamento, divieti e protocolli di controllo riportati dal Modello (anche nella sua Parte Speciale), nonché la commissione di condotte illecite rilevanti ai sensi del D.Lgs. 231/2001
  • ogni violazione o fondato sospetto di violazione di norme comportamentali richiamate dal Codice Etico
  • ogni deroga, violazione o fondato sospetto di violazione delle modalità esecutive disciplinate dalle procedure operative rilevanti ai fini del Decreto

La società rispetta la normativa sul whistleblowing (legge 179 del 30 novembre 2017) e mette a disposizione due canali di comunicazione alternativi:

  • Indirizzo di posta elettronica: odv@amplifon.com
  • linea telefonica dedicata: numero verde: 800.737762

Ai sensi di norma, il modello organizzativo prevede misure atte a tutelare i segnalanti.

Condividi
Rimaniamo in contatto

Vuoi parlare con noi?

Scrivi una mail al nostro team

Scrivici

Vuoi rimanere aggiornato?

Basta scegliere gli argomenti che ti interessano

Iscriviti

true and true